• Jacopo Di Francesco

2-2 Bucks, CP3: "Me ne assumo la responsabilità"




Non è bastato ai Phoenix Suns un Booker da 42 punti per evitare la rimonta dei Bucks, che fanno percorso netto in casa e pareggiano la serie sul 2-2, grazie anche ad un'incredibile stoppata di Antetokounmpo su Ayton nel finale.


Di seguito qualche estratto delle interviste a Coach Monty Williams, Devin Booker e Chris Paul nella post-game press conference.



Coach Monty Williams

"Pur tirando intorno al 50%, loro hanno avuto 19 possessi in più. Le palle perse ci hanno distrutto, quando ne concedi così tante poi diventa difficile scalare quella collina."
"Magari avrei potuto rimettere dentro Devin un minuto prima; è un peccato perché, per come la vedo io, avrebbe chiuso con 50 stanotte. Comunque, credo che sia rientrato nel momento giusto della partita, credo fossimo ancora in vantaggio."
"Credo che abbiamo fatto un grande lavoro nel difendere su Giannis a metà campo: varie soluzioni, raddoppiarlo, chiudere i tiratori; credo invece che in transizione possiamo migliorare. Siamo due ottime squadre, in parità, abbiamo il fattore campo a favore e sappiamo cosa fare, tutto qui".


Devin Booker

"Loro hanno sicuramente fatto una grande partita, ma se leggo 17 rimbalzi offensivi e 17 palle perse non posso che incolpare noi. E possiamo risolvere questi problemi soltanto con più fisicità, anche se è il motivo per cui ho speso il mio quinto fallo, facendo taglia-fuori su PJ."
"Senza di me la squadra ha difeso ad un livello altissimo, è solo mancato chiudere i possessi, su entrambi i lati del campo. Nel complesso è stato molto frustrante, ma ora torniamo a casa."


Chris Paul

"Non sono numeri che ci appartengono, me ne assumo la responsabilità perché ho preso delle cattive decisioni: tiriamo troppo bene per perdere queste occasioni."
"A questo punto e a questo livello dipende tutto dall'esecuzione, noi possiamo anticipare i loro schemi e loro le nostre chiamate."
"Questo è il motivo per cui vuoi il fattore campo, per rialzarti dopo una serata così. Ma non si può prendere come una garanzia. Sappiamo cosa dobbiamo fare".