• Emil Cambiganu

AtECF: "Non ci sono scuse."


Post-Game 4 Bucks-Hawks

La serie sembrava decisamente indirizzata solo un'ora prima della partita, quando è arrivata la notizia del KO di Trae Young. E invece gli Atlanta Hawks hanno ribaltato tutto, ancora una volta, contro tutti i pronostici, con idee chiare e tanta energia. Serie sul 2-2.


In una Gara 4 da incubo per i Bucks, si aggiunge l'incertezza e la paura per le condizioni di Giannis Antetokounmpo, protagonista suo malgrado di una brutta caduta sul ginocchio dopo un tentativo di contestare Clint Capela.


Nel breve post-game dei Milwaukee Bucks, musi lunghi e parole sulla brutta prestazione e ovviamente sul compagno infortunato, ma anche voglia di rivalsa.



COACH BUDENHOLZER


Su Giannis:

Ora è nello spogliatoio con i ragazzi. Non sappiamo ancora nulla, vedremo domani.

Sulla partita:

Credit to Atlanta, hanno giocato una grande partita dall'inizio alla fine. Nonostante gli infortuni, tanti di loro hanno giocato molto bene. Ma noi possiamo fare molto meglio di così, in entrambe le fasi. Prendiamo tutto come un insegnamento, guarderemo i filmati e saremo pronti per competere in Gara 5. Ovviamente Giannis è fondamentale, è una grande parte di quello che siamo, ma dobbiamo competere anche se non dovesse essere in campo.

Sul brutto avvio e le parole all'intervallo:

E' successo anche in Gara 3, ci dobbiamo lavorare sopra. All'intervallo ho detto di pensare possesso dopo possesso, e abbiamo avuto un buon inizio di terzo quarto, ma non è bastato. Dovevamo giocare così fin dall'inizio.

Sul ritorno di Giannis in panchina dopo l'infortunio:

E' impossibile tenerlo lontano dai suoi compagni.


PJ TUCKER


Sull'infortunio di Giannis:

It's not good. It's not good. It's not good. (...) Ma è un'occasione per altri giocatori e per tutta la squadra di fare un passo avanti. Sono le Eastern Conference Finals. Non ci sono scuse.



Su Gara 5 in caso di assenza di Giannis:

Il mindset? Siamo alle Conference Finals: andare là fuori e combattere.


JRUE HOLIDAY


Sull'infortunio di Giannis:

E' veramente una cosa spiacevole. Vediamo.

Sulla partita:

Noi abbiamo iniziato male per la seconda volta consecutiva, loro hanno giocato meglio per tutta la partita. Poca da dire: dobbiamo fare meglio.

Su cosa migliorare per vincere Gara 5:

Dobbiamo giocare con "disperazione", dall'inizio alla fine. E seconda cosa, i rimbalzi e la lotta sotto il ferro. Dobbiamo partire da qui.

Sull'umore di Giannis nello spogliatoio dopo la partita:

Era di buon umore, era positivo. Non so se giocherà o no, vedremo.


KHRIS MIDDLETON


Sulla prestazione dei Bucks:

Abbiamo iniziato male per la seconda volta consecutiva, è una cosa che dobbiamo migliorare. In Gara 3 l'abbiamo raddrizzata, oggi non siamo stati in grado, non abbiamo mai avuto l'energia giusta. Ma credito anche a loro: hanno giocato duro e hanno meritato di vincere.

Sul resto della serie:

Ora non sto pensando a quanto siamo vicini alle NBA Finals, sto pensando a questa sconfitta. E soprattutto a Gara 5.

Sull'infortunio di Giannis:

Quando vedi un compagno a terra, è sempre dura. Ma purtroppo è così, gli infortuni fanno parte del gioco.