• Andrea Lamperti

AtWCF: "Ho giocato tante partite. Questa fa davvero male."


Post-game, Suns-Clippers G2 (Zoom)

I Phoenix Suns sconfiggono di misura i Los Angeles Clippers conquistando Gara 2 e confermando il fattore campo, estendendo così a 9 il numero di vittorie consecutive in questi Playoffs.


I Clippers, invece, non sfruttano l'assenza di Chris Paul, che potrebbe tornare addirittura entro Gara 3. Non bastano i 26 punti di Paul George, che aveva anche portato in vantaggio i suoi nel finale.


Dopo i 29 punti di Cameron Payne, a chiudere la pratica è DeAndre Ayton con questo game-winner:



Tyronn Lue: “Come ci sentiamo? Che ci siamo fatti sfuggire un’occasione, ma loro hanno giocato bene”.


I Clippers sono ancora 0-2, come accaduto con Dallas e Utah. “Siamo già stati qui, ora dobbiamo tornare a casa e farci trovare pronti.”


“Hanno vinto la partita con una grande giocata alla fine”, il lob Crowder-Ayton con 0.7 secondi da giocare, ovviamente. Poco prima lo 0/2 di Paul George in lunetta (5/10 nella partita): “Cosa devo dire, fa parte del gioco... Senza di lui non saremmo arrivati a quel momento della partita”.


Sulla difesa dei Clippers e sul cambio nel quintetto: “I miei ragazzi hanno lottato e sono sempre stati competitivi stasera”. A partire da Pat Beverley e Zubac, in Game 2 nello starting five: “Hanno fatto quello che ho chiesto loro, un ottimo lavoro in difesa”. Non su Cam Payne (29 PTS, 9 AST), però: “non abbiamo trovato risposte” contro di lui - alla fine 29 punti, 9 assist e 0 palle perse per.. CP3, sei tu?


Quello che “non ha funzionato”: l’attacco.



Post-game, Suns-Clippers G2 (Zoom)

“Ma rimaniamo fiduciosi”, ha detto Reggie Jackson. “Va tutto bene, siamo OK, dobbiamo solo riguardare questa partita”.


Come Ty Lue, anche Reggie si dice sereno di fronte alle due sconfitte: “Ne hanno vinte due in casa, ma sapete che non è una serie finché non c’è una vittoria in trasferta. Gara 3 per noi ora è l’unica cosa che conta. (…) Mi piace la nostra posizione, mi piace questa squadra, mi piace come lottiamo e la resilienza che abbiamo dimostrato”.


“Ho giocato tante partite in NBA e questa sconfitta è davvero dura da digerire”, ha detto Pat Beverley. “È dura perché... perché sentivamo di aver praticamente vinto la partita. Dobbiamo imparare la lezione. Ma siamo già stati in questa situazione, risponderemo bene. E' quello che facciamo sempre.”


Fiducia per le prossime gare a Los Angeles. “Ty Lue lo chiamiamo ‘Bill Belichick’ per gli aggiustamenti che fa durante le serie. Troveremo le soluzioni giuste.”


Sulla difesa dei Clippers contro Devin Booker, limitato a 5/16 dal campo in Gara 2 (e con cui Pat ha avuto i soliti attriti, e questa volta anche un “collisione” che ha ferito entrambi). “Cos’abbiamo fatto su di lui? Non saprei, più attenzione ai dettagli.”


Post-game, Suns-Clippers G2 (Zoom)

Dopo una lunga attesa nella press room dei Clippers, ecco Paul George. “Non darò troppo peso agli ultimi due tiri liberi. Ovviamente sono stati un’occasione mancata, dopo che Pat ha fatto quella giocata che mi ha messo nella posizione di portarci avanti. Ho sempre avuto fiducia in lunetta, anche nei clutch moments. Stasera semplicemente ho sbagliato.”


Racconta che negli spogliatoi Reggie Jackson si è dimostrato leader in spogliatoio. “Reggie è quello di cui hai bisogno in spogliatoio per tirare fuori il massimo da tutti. Ha detto di concentrarci sulla ‘big picture’ di questa situazione”. “Unbelievable teammate”.


Ribadisce quanto detto da Beverley: “questa sconfitta fa male, perché dobbiamo rubarne una in trasferta e questa era una buona occasione. Ma siamo pronti per la prossima, troveremo il modo di recuperare.”


I Clippers riusciranno a ribaltare la serie anche questa volta? “Ho fiducia in questo gruppo, so chi siamo e di cosa siamo capaci. Loro ne hanno vinte due in casa, ora tocca a noi. Avere il nostro pubblico allo Staples Center sarà importante.” (…) “Abbiamo iniziato i Playoffs perdendo due partite di fila in casa, ma abbiamo trovato il modo di passare il turno. Non c’è nessuna differenza.”


In Gara 3 potrebbe tornare Chris Paul: “Prepareremo la partita dando per certo il suo ritorno. Anche perché stasera Cam Payne ha fatto un lavoro incredibile. Non dico che sia allo stesso livello di CP, ma credo che abbia fatto cose incredibili nel prendere il suo ruolo in queste due partite.”


Infine, PG “schiva” la domanda sui possibili aggiustamenti dei Clippers. “Niente di che, dobbiamo fare meglio alcune cose... Ma penso che non mi avreste fatto questa domanda se avessimo vinto. Abbiamo perso per dei tiri lberi e una schiacciata da una rimessa. Dobbiamo solo ‘pulire’ la partita da qualche errore.”



QUI IL POST-GAME DEI SUNS