• Giorgio Maria Marelli

Defensive Weapons: i migliori 5 giovani della Lega


FOTO: Malaysia News | AFP

Questo articolo, scritto da Daniel O'Brien per The Basketball Writers e tradotto in italiano da Giorgio Marelli per Around the Game, è stato pubblicato il 20 febbraio 2020.




Mentre l’NBA è sempre più caratterizzata da giovani stelle dallo spiccato talento offensivo, trovare difensori di alto livello sta diventando più difficile.


Nell’NBA è sempre più difficile affermarsi nella metà campo difensiva, anche perché ormai i giocatori sono davvero talentuosi, offensivamente parlando. Assistiamo spesso a partite dal punteggio altissimo.


Tuttavia, ho valutato i migliori difensori della Lega tra i giocatori under 25. Esaminando, uno ad uno, tutti i migliori talenti, l’attitudine difensiva e l’efficacia a rimbalzo. La mia classifica è basata su un mix di situazioni e statistiche avanzate (NBA Math’s Defensive Points Saved, Basketball Reference’s Defensive Box Plus/Minus e NBA.com). Ho anche contestualizzato le varie situazioni di franchigia dei candidati, oltre alla loro crescita. Dopotutto, non tutti sono messi nelle condizioni di poter rendere, difensivamente parlando, al meglio.


Partiamo dalle Honorable Mentions: Matisse Thybulle (PHI), Mitchell Robinson (NYK), OG Anunoby (TOR), Jayson Tatum (BOS), Domantas Sabonis (IND), Jakob Poltl (SAS), Nerlens Noel (OKC)



5. JONATHAN ISAAC, ORLANDO MAGIC F (22 ANNI, 3 STAGIONI NBA)


Key Defensive Stats: 5.0 Defensive Box Plus/Minus (DBPM), 96.7 Defensive Points Saved (DPS), 2.0 Defensive Win Shares (DWS), 42.5% Defensive Field Goal Percentage (DFG), 19.2% Defensive Rebounding Percentage (DRB)


Prima del suo stop ai box per via di un infortunio al ginocchio, Isaac stava riuscendo a dimostrare a pieno il suo potenziale nella metà campo difensiva. Il ragazzo ha mezzi fisici e atletici di altissimo livello, e Orlando ha fatto molta fatica senza di lui.


Uscito tre anni fa da Florida State, le aspettative di molti osservatori erano che questo giovane di 210 cm potesse, col tempo, diventare un fuoriclasse difensivo. Isaac ha mantenuto queste aspettative coniugando la sua altezza a un’agilità fuori dal comune e a un incredibile istinto difensivo.


Isaac ha un’eccellente capacità di lettura e di timing, che gli permette di mettersi spesso sulle linee di passaggio. Il resto del lavoro lo fanno le sue lunghe leve toccando, o intercettando, molti palloni, e trasformando spesso un’azione difensiva in un contropiede:



Giocate come questa sono all’ordine del giorno con lui. Può permettersi il lusso di staccarsi molto, magari fingendo un aiuto, per poi saltare fuori all’ultimo e intercettare il passaggio a quello che, fino a un attimo prima, sembrava un avversario lasciato libero.


Se mai i Magic riuscissero a costruire un roster competitivo, Isaac sarebbe sicuramente una delle loro armi difensive più importanti in ogni serie Playoffs.



4. JARRETT ALLEN, BROOKLYN NETS C (21 ANNI, 3 STAGIONI NBA)


Key Defensive Stats: 3.3 DBPM, 98.4 DPS, 2.5 DWS, 44.5% DFG, 24.7% DRB


Spesso, nel vano tentativo di tentare una stoppata durante un aiuto difensivo, molti difensori vengono "posterizzati" o commettono fallo. Tuttavia, Allen è uno dei pochi che ha i mezzi, il talento e la forza per poter competere con chiunque sotto le plance.


Un potenziale che è diventato noto a tutti dopo un paio di stoppate rifilate ad alcune superstar durante la passata stagione...



Durante questa stagione è cresciuto ulteriormente, migliorando la velocità di piedi, la resistenza ai contatti in post e la capacità di andare a prendere un rimbalzo difensivo. E’ diventato decisamente più consistente e forte sia nell’andare a battagliare per negare una buona presa di posizione in post basso, sia nel contendere un rimbalzo.


Ecco il parere di Logan Gilchrist di The Brooklyn Game sull’eccezionale miglioramento che ha avuto Allen all’interno del pitturato:


All’inizio di questa stagione, il più grande punto interrogativo per quanto riguarda Allen era la tenacia... è chiaro che quest’estate ha lavorato molto. ‘The Fro’ è ormai in grado di competere con quei centri che, nelle passate stagioni, lo avevano dominato fisicamente. La sua presenza in area è stata uno dei fattori che hanno permesso ai Nets di interrompere la striscia positiva dei Raptors.

Allen cattura 11.7 rimbalzi difensivi per 100 possessi, registrando una percentuale a rimbalzo difensivo pari al 24.7%, entrambi career-high. Se dovesse continuare a crescere così, magari migliorando il suo posizionamento difensivo e la sua capacità di contestare un tiro, il suo valore potrebbe schizzare alle stelle.



3. BAM ADEBAYO, MIAMI HEAT F (22 ANNI, 3 STAGIONI NBA)


Key Defensive Stats: 4.0 DBPM, 152.2 DPS, 3.0 DWS, 43.9% DFG, 24.2% DRB


Adebayo si sta affermando sempre più all’interno della Lega, dimostrando tutto il suo potenziale tanto nella metà campo offensiva, quanto in quella difensiva. Il suo valore è in gran parte dato dalla sua esplosività, associata al suo istinto e timing difensivo.


Anche se non è alto come la maggior parte dei lunghi - è 206 cm, con le scarpe - la sua rapidità fa passare tutto il resto in secondo piano. Grazie al suo atletismo costringe spesso gli avversari a tiri molto difficili e contestati. Infatti, contro di lui, tirano con il 57.5% entro i 2 metri dal ferro, ovvero ben il 4.2% in meno rispetto alla media della Lega.


Ha inoltre l’eccezionale capacità di negare ai suoi avversari di arrivare nelle posizioni in cui si trovano più a loro agio. Nel video che segue, si vede bene come neghi ad Antetokoumpo di andare al centro usando la mano destra, costringendolo ad un tiro - contestato - cadendo indietro:



Adebayo ha anche dimostrato di poter difendere molto bene lontano da canestro. Ha mani veloci che gli permettono di rubare 1.8 palloni a partita, ma anche dei piedi e un’apertura alare che risultano un vero e proprio problema per i tiratori avversari. Tanto che contro di lui tirano con appena il 32.7% da dietro l’arco.


Oltre a tutto questo, ha anche un grande senso della posizione e un tempismo a dir poco raro per un giocatore al suo terzo anno all’interno della Lega, tanto che una delle sue skills migliori è diventata l’intercetto di passaggi lob o di alley-oop avversari:




2. BEN SIMMONS, PHILADELPHIA 76ERS F (23 ANNI, 3 STAGIONI NBA)


Key Defensive Stats: 3.3 DBPM, 131.4 DPS, 3.4 DWS, 41.3% DFG, 17.8% DRB


Pochissimi giocatori al mondo sono in grado di imbrigliare le grandi stelle NBA meglio di Ben Simmons. E’ un esempio perfetto del concetto di versatilità difensiva, capace di accoppiarsi con ogni tipo di giocatore presente sul parquet. Tutto questo gli è possibile soprattutto grazie a un'incredibile agilità, associata a 208 cm di altezza. Simmons è in grado di difendere (su chiunque) sul perimetro e, se battuto, è comunque in grado di minimizzare i danni grazie alle sue lunghe leve.


Oltre a difendere in modo eccellente sulla palla, Simmons ha dimostrato di avere anche una grande lettura del gioco, che gli permette di mettersi spesso sulle linee di passaggio e rubare la palla. Tom West di Liberty Ballers ha montato questo video, che mostra benissimo questa sua incredibile abilità:



Poter difendere in modo praticamente indifferente contro chiunque permette a coach Brett Brown di variare spesso le sue scelte difensive. Non è affatto raro vedere Simmons accoppiato col miglior ball-handler avversario e poi, nel giro di poco tempo, con un lungo. Senza contare che il suo essere in grado di cambiare su qualsiasi blocco risulta un problema per gli attacchi avversari.



1. GIANNIS ANTETOKOUNMPO, MILWAUKEE BUCKS F (25 ANNI, 7 STAGIONI NBA)


Key Defensive Stats: 5.1 DBPM, 165.7 DPS, 3.9 DWS, 36.9% DFG, 32.9% DRB


Tra tutti i giocatori ad aver giocato almeno 30 partite quest'anno, Antetokounmpo risulta il migliore della Lega in Defensive Field-Goal Percentage, Defensive Points Saved e Defensive Win Shares. Perciò non è solo il miglior difensore under 25 della NBA ma, probabilmente, il miglior difensore sul Pianeta.


Ha fatto crescere in modo esponenziale il livello difensivo di Milwaukee, soprattutto nel pitturato, grazie ai suoi eccezionali aiuti. Tutti conoscono il suo atletismo e la sua lunghezza, tuttavia sembra che molti sottovalutino l'importanza del suo timing dal lato debole. Persino Anthony Davis, come accaduto durante l’All-Star Game, non può star tranquillo con Giannis nei paraggi:



Non è solo la lunghezza. E’ la sua lunghezza associata alla sua rapidità ed efficacia.


Nel video di seguito, si vede bene l'estrema difficoltà di trovare un buon tiro quando ti marca "The Greek Freak". Accoppiato con Aaron Gordon, difende benissimo on the ball, passando bene sul primo blocco; quando rimane leggermente dietro dopo il re-pick portato da Nikola Vucevic, non appena il lungo di Orlando "rolla", Giannis recupera e riesce addirittura a stoppare il suo tiro dalla media.



La sua difesa è stata sicuramente uno dei fattori che lo ha portato a essere l’MVP della passata stagione.


Forse qualche difensore più scaltro o più tecnico di lui c’è stato in tutta la storia NBA, ma nessuno ha mai avuto una combinazione di lunghezza, agilità ed energia come lui.



Around the Game nasce con l’obiettivo di avvicinare gli appassionati italiani alla pallacanestro NBA, attraverso due tipologie di contenuti: i contributi realizzati e pubblicati dai membri interni della redazione (diffusi a titolo gratuito, senza scopo di lucro, protetti da copyright e soggetti a legislazione vigente in materia di diritti d'autore); e articoli tradotti delle testate estere in collaborazione con AtG, pubblicati e tradotti in italiano dalla nostra redazione. I contenuti del secondo tipo, i cui diritti d’autore appartengono alle testate giornalistiche da cui sono stati pubblicati originariamente, sono all’interno della sezione “Traduzioni” e vengono selezionati, tradotti e pubblicati da AtG solo dopo la ricezione da parte delle fonti di esplicito ed esclusivo consenso relativo a questa attività.

Around the Game non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza una periodicità prestabilita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, non può essere considerato un prodotto editoriale.

 

Alcune immagini sono prese dal web: se un contenuto è di tua proprietà e vuoi richiederne la rimozione, oppure per qualsiasi questione relativa ai diritti d’autore, ti preghiamo di inviare una mail a questo indirizzo: pr.aroundthegame@gmail.com

Fondatore e Direttore: Andrea Lamperti -  Fondatore e Web Manager: Ferdinando Dagostino

© 2017 by Around the Game.  Prodotto da SaidiSEO.com