• Andrea Campagnoli

Draft 2020: una speranza francese di nome Théo Maledon


Foto: The Lead Sports Media

Questo articolo, scritto da Taylor Perlman per The Lead Sports Media e tradotto in italiano da Andrea Campagnoli per Around the Game, è stato pubblicato in data 28 giugno 2020.



Nonostante il Draft 2020 sia stato ufficialmente cambiato e posticipato, le squadre e i rispettivi front office si stanno comunque già guardando intorno (da mesi) per non farsi trovare impreparati. Parte di questo processo riguarda lo scouting internazionale.


È giusto quindi introdurre quei prospetti stranieri che potrebbero diventare scelte di primo livello al prossimo Draft. Iniziamo parlando di Théo Maledon.

Paese: Francia

Età: 19 anni

Ruolo: point guard

Team attuale: ASVEL Lyon-Villeurbanne, prima divisione francese

Proiezione Draft 2020: Scelta tra la 16 e la 22


PUNTI DI FORZA

Maledon non è piccolo per essere un playmaker (192 cm), ed essendo abbastanza robusto, con leve molto lunghe, è in grado di difendere su più ruoli e di essere un attaccante piuttosto fisico.


Offensivamente parlando, la qualità migliore di Maledon è la sua precisione al tiro. Durante tutta la sua carriera ha tirato con il 36% dalla linea dei tre punti e con il 79% dalla lunetta. Il suo tiro è dunque già molto affidabile. Ha dimostrato di essere anche un ottimo rimbalzista e di essere un instancabile lavoratore, in allenamento e soprattutto in difesa, attributo che tutte le squadre cercano in un ragazzo di questa età.



Inoltre, Maledon gioca tra i professionisti ormai da tre anni, più di qualsiasi altro prospetto presente nella classe del 2020. La sua esperienza accumulata in queste tre stagioni potrebbe aiutarlo ad avere un impatto immediato con il mondo NBA.



PUNTI DEBOLI

Maledon ovviamente ha ancora ampi margini di miglioramento.


Nel corso del 2020 ha fatto registrare 41 palle perse in 22 partite, e viaggia con una percentuale pari al 48% nel tiro da due punti. Deve migliorare il suo decision making, ma anche la sua forza fisica per diventare un miglior tiratore da dentro l’area. Anche sul suo ball-handling ci si può lavorare.


Infine, Theo manca ancora troppo spesso di aggressività, ma questa mancanza potrebbe essere limata in futuro, considerando la sua giovane età.


VALUTAZIONE COMPLESSIVA

Maledon è un tiratore da tre punti affidabile, un buon difensore ed è molto versatile su entrambi i lati del campo. Tuttavia, deve lavorare sulle sue abilità con la palla in mano e sul suo decision-making, soprattutto considerando il suo ruolo di point guard. La sua mancanza di forza per ora rende particolarmente difficile al ragazzo l'entrare in area e segnare punti facili, altro aspetto in cui sarà importante migliorare.


Per essere realmente un giocatore pronto per l'NBA, Maledon dovrebbe arrivare in una squadra che ha già nel roster una point guard di alto livello e di grande esperienza. Avere un mentore davanti a sé potrebbe permettergli di lavorare sulle sue abilità, seguendo un esempio e avendo tempo per lavorare sui propri limiti.