• Marco Romeri

I sei record di LeBron che non verranno mai eguagliati



Questo articolo, scritto da Eddie Bitar per Fadeaway World e tradotto in italiano da Marco Romeri per Around the Game, è stato pubblicato in data 2 luglio 2020.





Senza ombra di dubbio, LeBron James è il Monte Rushmore delle stelle NBA, avendo tutte le carte in regola per essere annoverato tra i migliori sportivi di sempre. Nessun giocatore come lui si è preso cura del proprio corpo ed è riuscito a giocare per così tanto tempo ad alti livelli.


Semplicemente, LeBron è un giocatore che non vedremo più. Alcuni dei record che ha stabilito rimarranno tali, per sempre associati al suo nome. Eccone alcuni:



Più minuti in post-season (10.049)


LeBron non si infortuna mai e gioca ogni notte al 100% sin da quando è entrato nella NBA. Solo Dio sa quale sia il suo segreto, ma una cosa è certa: nessuno lavora sul suo fisico come fa James.


LeBron è semplicemente il Re della post-season, avendo guidato ogni squadra in cui ha giocato ai Playoffs (eccezion fatta per i Lakers 2019).


E’ difficile immaginare l'arrivo nella Lega di un giocatore dello stesso talento e della stessa integrità fisica del nativo di Akron. Probabilmente, il suo record di minuti in post-season non sarà mai battuto.


Ranking: LeBron James (10.049), Tim Duncan (9.370), Kareem Abdul-Jabbar (8.851).


Media punti di 25+ punti a partita per 15 stagioni di fila


LeBron è riuscito ad avere una media di 25 punti a partita in 15 stagioni di fila. Nonostante non sia soltanto uno realizzatore, anzi, James è riuscito in questa impresa senza precedenti vestendo le meglie di Cleveland Cavaliers, Miami Heat e Los Angeles Lakers.



Seppure ci siano giovani realizzatori di livello èlite nella Lega di oggi, come Luka Doncic e Trae Young ad esempio, nessuno ha la combinazione di talento, visione di gioco e potenza fisica del Re. James è capace di segnare vicino al ferro con una facilità che quasi nessuno ha avuto nella storia, e col passare delle stagioni ha migliorato sempre di più le proprie doti balistiche dal perimetro.



Più punti in post-season (6.911)


Non tutti sono a conoscenza di questo prestigioso record, ma LeBron James detiene il maggior numero di punti segnati negli NBA Playoffs. Proprio così, è davanti anche a Kareem, Shaq e Jordan, che hanno dominato i Playoffs per tante stagioni.


Sembra che ogni partita che gioca LeBron in post-season, sia una finale. I suoi numeri nei Playoffs sono mostruosi, e probabilmente non verranno mai eguagliati.


Ranking: LeBron James (6.911), Michael Jordan (5.987), Kareem Abdul-Jabbar (5.762).



8 NBA Finals consecutive (2010-2018)


Ci potrà mai essere un altro giocatore in grado di giocare 8 Finali NBA consecutive? Molto difficile, visto l’elevato talento presente nella Lega di oggi e il sistematico "ricambio" ai vertici previsto dal sistema NBA.


LeBron, semplicemente, è stato in grado di dominare la Eastern Conference per gran parte dello scorso decennio, prima di passare a Ovest nell'estate 2018.



30.000+ punti, 9.000+ rimbalzi e 9.000+ assist


LeBron è l’emblema del giocatore totale. E’ in gradi di fare tutto in campo, e ad altissimo livello: riesce a segnare facilmente (da diverse situazioni e posizioni del campo), passare la palla come un playmaker e prendere rimbalzi come un lungo.


Per questo rimarrà probabilmente l’unico giocatore di sempre con oltre 31.000+ punti, 9.000+ rimbalzi e 9.000+ assist.



Il più giovane giocatore a segnare 31.000 punti


Parlando dei più grandi realizzatori della storia, ricordiamo Kobe, Jordan e Chamberlain. Ma anche LeBron merita di essere menzionato in questa lista. Dopotutto, è stato il più giovane a raggiungere quota 31.000 punti segnati in carriera.



Si tratta di un record non da poco, e dimostra per l’ennesima vota quanto sia stato dominante LeBron James dal suo arrivo in NBA nel 2003. E' riuscito a stabilire questo record a 33 anni e 97 giorni, nel 2018, in una partita contro i San Antonio Spurs.


Ranking: LeBron James (33 annia, 97 giorni), Kobe Bryant (34 anni, 185 giorni), Wilt Chamberlain (36 anni, 164 giorni).