• Around the Game

"Ispirare i giovani": Collin Sexton ospite della Jr. NBA Skills Challenge


FOTO: NBA.com

L’NBA ha annunciato il lancio della Jr. NBA Skills Challenge, presentata da Gatorade. Si tratta di un torneo a gironi di 8 settimane che comprenderà sfide virtuali testa a testa, giocate da casa. Il programma è ospitato su HomeCourt App ed è attivo fino ad agosto in Francia, Italia e Regno Unito.


A supporto della Jr. NBA Skills Challenge, la guardia dei Cavs, Collin Sexton, parteciperà ad un ‘meet and greet’ video nel quale si congratulerà con i 5 vincitori di ogni Paese - i quali vinceranno, inoltre, dei voucher da spendere su NBAStore.eu. Gatorade, partner ufficiale NBA, si unisce al programma come presenting partner, con la fornitura di premi brandizzati.


Il torneo, rivolto ad utenti dai 16 anni in su, metterà alla prova i partecipanti su una serie di basketball skills, tra cui ball-handling e agilità. La sfida si svolge nel corso di un periodo di pre-qualificazioni di 3 settimane, per passare poi al torneo a gironi delle ultime 5 settimane.


Questo il commento di Collin Sexton sulla sua partecipazione a Jr. NBA Skills Challenge:


“Il Basket è qualcosa che significa molto, non solo sul campo ma anche fuori. L’insegnamento e lo sviluppo sono di enorme importanza, e iniziando a praticare ad una giovane età si ha la possibilità di sviluppare molte più abilità senza il bisogno, poi, di correre contro il tempo. Ci sono molti giocatori davvero bravi: è per questo che la differenza la fanno l’intelligenza, il comprendere le strategie e le tendenze degli altri giocatori”.

“La Jr. NBA Skills Challenge è un programma online aperto a ragazzi dai 16 anni in su che vogliono lavorare sulla loro tecnica e che hanno voglia di imparare; comprenderà gare di tiro, di passaggio e diverse abilità, praticamente come un piccolo All-Star Weekend. (…) Credo che i programmi virtuali siano, ora più che mai, molto important, perché permettono di imparare nuove abilità all’interno della propria casa, sapendo che non è necessario avere un canestro per allenarsi sul gioco, ogni giorno. Ci sono, infatti, davvero tante cose che si possono imparare nel vialetto di casa, guardando film o imparando a curare il proprio corpo”.

“La Jr. NBA Skills Challenge è molto importante per me, in quanto significa poter ridare al gioco quello che mi ha dato in tutti questi anni, e significa poter essere parte nell’ispirare le persone a sviluppare le proprie capacità. Io e qualche altro atleta saremo lì, disponibili a parlare con chi ne avrà voglia.”