• Riccardo Pilla

Le migliori 5 guardie della prossima free agency



Questo articolo, scritto da Garrett Brooks per The Lead Sports Media e tradotto in italiano da Riccardo Pilla per Around the Game, è stato pubblicato in data 30 maggio 2020.



Mentre aspettiamo la ripresa della stagione, in programma il 30 luglio nella "bubble" di Orlando, non è (mai) troppo presto per guardare avanti.


La free agency 2020 non sarà esplosiva, ma è innegabile che del valore ci sia, per chi sa cercare. Diamo quindi uno sguardo alle migliori 5 guardie che saranno unrestricted free agent nella prossima off season.


Fred VanVleet


La guardia dei Raptors si è guadagnata con merito un posto nel quintetto titolare in questa stagione.


La scena se l’era guadagnata lo scorso anno, durante la vincente cavalcata al titolo di Toronto. L’anno successivo, ha dimostrato di poter ricoprire un ruolo di primo piano in una squadra vincente. In questa stagione FVV ha tenuto una media di 17.6 punti a partita, a cui si aggiungono 6.6 assist, che hanno aiutato i Raptors a guadagnare la seconda posizione della Eastern Conference.


A 26 anni, VanVleet è già un usato sicuro e affidabile, e in un mercato senza grandi star è sicuramente il miglior giocatore in lista nel suo ruolo.


Goran Dragic


La guardia il prossimo anno affronterà la sua 12esima stagione NBA, all’età di 34 anni.


Nelle ultime stagioni, il suo contributo come seconda opzione da playmaker a Miami è stato buono e siamo certi che lo stesso accadrà nella sua prossima squadra. Dragic è un solido assistman, ma anche un buon realizzatore. Sa prendersi i suoi tiri dal palleggio e al contempo trovare i compagni lontano dalla palla. Non è un grande difensore, e questo è il principale motivo per cui ha trovato la sua dimensione come sesto uomo.


Interessate a lui potrebbero esserci alcune contender, così come squadre più giovani in cerca di veterani carismatici e affidabili. Molto dipenderà dai suoi Playoffs con gli Heat e dalle sue richieste economiche nella prossima off season, in vista di quello che quasi sicuramente sarà il suo ultimo contratto in NBA.


DJ Augustin


Augustin ha trascorso le ultime 4 stagioni con gli Orlando Magic, sia come titolare che come riserva. E’ alto solo 183 cm, ma questo non gli impedisce di essere una minaccia offensiva da non sottovalutare. Quando si scalda, può far male a qualunque difesa.


Con una media dall’arco del 37.9% in carriera, risulta un giocatore piuttosto pericoloso nel tiro da tre punti. A questo si aggiunge un ottimo trattamento della palla, che gli permette di creare opportunità sia per sè che per gli altri. In un attacco piuttosto sterile come quello dei Magic degli ultimi anni, Augustin si è dimostrato uno dei migliori attacanti della squadra.


Come nel caso di Dragic, aspettiamoci l’interesse di alcune contender. Al giusto prezzo, potrebbe rivelarsi il giocatore perfetto per guidare il secondo quintetto di una squadra che punta al titolo.


Jeff Teague


Il giocatore è stato scambiato a metà stagione, lasciando Minnesota per raggiungere gli Hawks. Da una realtà deludente a un’altra che si è rivelata,per ora, altrettanto.


Jeff dal canto suo si è dimostrato piuttosto inaffidabile al tiro, ma ha compensato questo limite con altre qualità. Rimane un ottimo difensore, capace di accoppiarsi efficacemente con quasi tutti i suoi pari ruolo. E’ anche un buon creatore di gioco con la palla in mano e un passatore sopra la media, soprattutto se confrontato con le riserve nel suo ruolo delle altre squadre. La sua sfiducia al tiro lo spinge spesso a non capitalizzare delle situazioni di vantaggio, ma per una squadra che può compensare questo suo limite con altre soluzioni, rimane un giocatore che sa lasciare il segno.


I suoi giorni migliori sono alle spalle, ma l’intelligenza cestistica che gli ha permesso di diventare un All-Star in maglia Hawks è ancora quella di un tempo. E a diverse squadre potrebbe tornare utile.


Reggie Jackson


Ultimo in questa lista c'è Reggie, che prima è stato scaricato dai Pistons e poi ha firmato un contratto (per una sola stagione) con i Clippers.


Più di una volta quest’anno ha dimostrato di essere proprio quello di cui i Clips avevano bisogno: una combo guard in grado di far riposare le star per alcuni momenti della partita. Non è mai riuscito a far fronte alle aspettative che lo hanno accompagnato nella sua esperienza in maglia Pistons, ma Jackson rimane un solido realizzatore.


Allo stesso tempo, però, è una scelta rischiosa, e per questo gli abbiamo assegnato solo la quinta posizione, anche se nel giusto contesto potrebbe rivelarsi una scommessa anche migliore di Dragic. In termini di punti nelle mani, Jackson, insieme a VanVleet, è di certo il migliore. Qualunque squadra interessata a un realizzatore da sfruttare nella propria second unit dovrebbe farci almeno un pensiero.




Around the Game nasce con l’obiettivo di avvicinare gli appassionati italiani alla pallacanestro NBA, attraverso due tipologie di contenuti: i contributi realizzati e pubblicati dai membri interni della redazione (diffusi a titolo gratuito, senza scopo di lucro, protetti da copyright e soggetti a legislazione vigente in materia di diritti d'autore); e articoli tradotti delle testate estere in collaborazione con AtG, pubblicati e tradotti in italiano dalla nostra redazione. I contenuti del secondo tipo, i cui diritti d’autore appartengono alle testate giornalistiche da cui sono stati pubblicati originariamente, sono all’interno della sezione “Traduzioni” e vengono selezionati, tradotti e pubblicati da AtG solo dopo la ricezione da parte delle fonti di esplicito ed esclusivo consenso relativo a questa attività.

Around the Game non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza una periodicità prestabilita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, non può essere considerato un prodotto editoriale.

 

Alcune immagini sono prese dal web: se un contenuto è di tua proprietà e vuoi richiederne la rimozione, oppure per qualsiasi questione relativa ai diritti d’autore, ti preghiamo di inviare una mail a questo indirizzo: pr.aroundthegame@gmail.com

Fondatore e Direttore: Andrea Lamperti -  Fondatore e Web Manager: Ferdinando Dagostino

© 2017 by Around the Game.  Prodotto da SaidiSEO.com