OKC e le prossime mosse di mercato

January 14, 2020

I Thunder sono disponibili a farsi carico dei “contratti pesanti” delle altre squadre?

 

 

 

© Welcome to Loud City

 

 

 

Secondo Sham Charania, autorevole firma di “The Athletic”, gli Oklahoma City Thunder hanno dimostrato interesse nell’acquisire quelli che possono essere definiti i “cattivi contratti” delle franchigie NBA in operazioni di trade.

 

Un’apertura di tale genere, inevitabilmente, ha colto di sorpresa l’intera Lega.

 

OKC è attualmente al quinto posto nella classifica degli stipendi erogati per questa stagione, il che è abbastanza inusuale per una franchigia che non sta cercando neanche di competere per vincere il titolo. Analizzando poi i salari per singolo giocatore, i primi cinque che guadagnano di più, sono anche quelli considerabili assolutamente scambiabili - e anche questo è inusuale.

  1. Chris Paul ($38.5 M)

  2. Steven Adams ($25.8 M)

  3. Danilo Gallinari ($22.6 M)

  4. Dennis Schroder ($15.5 M)

  5. Andre Roberson ($10.7 M)

Dopo questi cinque, il resto del payroll è composto da contratti da rookie e accordi di 1-2 anni che vedono coinvolti giocatori come Nerlens Noel e Mike Muscala, possibili pedine di scambio. Vi sono poi Kyle Singler e Patrick Patterson, ancora a libro paga, dato che erano usciti dal contratto per poi essere riacquisiti, che pesano però solo per l’1.3% complessivo.

 

FOTO: © Welcome to Loud City

 

 

Gallinari e Roberson sono entrambi in scadenza, quindi cercare di scambiare loro dovrebbe essere molto più semplice rispetto agli altri tre della classifica mostrata sopra, specialmente per quanto riguarda il Gallo. Senza loro due e con il roster attuale, i Thunder l’anno prossimo occuperebbero la 21esima posizione nella classifica degli stipendi della Lega; motivo per cui potrebbero accettare anche pessimi contratti se giustamente ricompensati.

 

Oklahoma è attualmente sopra il cap per $1.2M, quindi una piccola trade o, semplicemente, tagliare un giocatore, consentirebbe alla franchigia di non dover più pagare la luxury tax, e avere manovra per lavorare più liberamente.

 

Accettare giocatori con accordi non propriamente ottimali, ovviamente accompagnati da scelte al draft e/o giovani di prospettiva, è una pratica abbastanza diffusa tra i team che decidono di ricostruire.

 

OKC potrebbe accettare anche il ruolo di terza squadra coinvolta in eventuali trade comprendenti altre due franchigie, ed essere quindi la "risolutrice" di molti accordi problematici.

 

Entro la trade deadline molto probabilmente vedremo approdare dei nuovi volti ad Oklahoma City.

 

 

 

 

 

 

©️ Welcome to Loud City

 

Questo articolo, scritto da Clemente Almanza per Welcome to Loud City e tradotto in italiano da Andrea Campagnoli per Around the Game, è stato pubblicato in data 10 dicembre 2019.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici anche su

  • facebook-logo
  • instagram-social-network-logo-of-photo-c
  • twitter-social-logotype

Archivio AtG:

Around the Game nasce con l’obiettivo di avvicinare gli appassionati italiani alla pallacanestro NBA, attraverso due tipologie di contenuti: i contributi realizzati e pubblicati dai membri interni della redazione (diffusi a titolo gratuito, senza scopo di lucro, protetti da copyright e soggetti a legislazione vigente in materia di diritti d'autore); e articoli tradotti delle testate estere in collaborazione con AtG, pubblicati e tradotti in italiano dalla nostra redazione. I contenuti del secondo tipo, i cui diritti d’autore appartengono alle testate giornalistiche da cui sono stati pubblicati originariamente, sono pubblicati all’interno della sezione “Traduzioni” e vengono selezionati, tradotti e pubblicati da AtG solo dopo la ricezione da parte delle fonti di esplicito ed esclusivo consenso relativo a questa attività.

Around the Game non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza una periodicità prestabilita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, non può essere considerato un prodotto editoriale. Alcune immagini sono prese dal web: se un contenuto è di tua proprietà e vuoi richiederne la rimozione, oppure per qualsiasi questione relativa ai diritti d’autore, ti preghiamo di inviare una mail a questo indirizzo: pr.aroundthegame@gmail.com
 

Fondatore e Caporedattore: Andrea Lamperti -  Fondatore e Web Manager: Ferdinando Dagostino

© 2017 by Around the Game.  Prodotto da FerdinandoDagostino.com