The Shot Clock King

June 14, 2019

 

©️ Raptors Republic / ESPN TrueHoop Network

 

 

 

Nelle prime 15 partite dei Playoffs 2019 Fred VanVleet aveva una media di 4 punti in 20 minuti. Tirava con il 26% dal campo e il 19% da oltre l'arco, con i Raptors che hanno fatto registrare un parziale negativo con lui in campo per ben 9 gare su 15. Fino a quel momento, era il rotation player meno efficace in tutti i Playoffs. Tra quelli che avevano una media di almeno 20 minuti a partita, solo DeMarre Carroll aveva una percentuale di field goal più bassa e solo Jared Dudley conteggiava meno punti.

 

Da Game 4 delle Eastern Conference Finals, la media di VanVleet è arrivata a quasi 14 punti per partita, in una dozzina di minuti in più. Ha segnato il 53% dei tentativi totali e il 54% delle triple. Nessun giocatore dal 21 maggio in avanti ha mandato a bersaglio più tiri da tre rispetto ai 25 di Steady Freddy. E nessuno ha registrato un plus/minus più favorevole del suo incredibile +83.

 

Ma l'impresa più notevole dei Playoffs di VanVleet è stato il suo tasso di conversione quando costretto dal cronometro a prendersi delle responsabilità. Quasi un terzo dei suoi tiri nelle ultime otto partite sono stati infatti tentati con quattro o meno secondi sul cronometro, con un'inverosimile percentuale reale del 58.3%. E dire che questi, ovviamente, sono i tiri più difficili del gioco (soprattutto al livello di intensità delle NBA Finals). Tuttavia, in quelle che sono state senz’altro le migliori prestazioni della sua carriera, FVV li ha convertiti con lo stoicismo di una statua.

 

In questi Playoffs, Leonard è stato l'unico giocatore ad effettuare più tiri di Fred negli ultimi secondi dei possessi offensivi. Da Kawhi, però, te lo puoi aspettare, in un certo senso: quando la palla pesava, era lui l’uomo designato da Nick Nurse. VanVleet, partita dopo partita, tiro impossibile dopo tiro impossibile, si è guadagnato un ruolo che non era certo suo, inizialmente.

 

 

Ognuno di questi canestri è stato un colpo durissimo per gli avversari. La cosa più difficile da sopportare per qualsiasi squadra, infatti, è quando 20 secondi di intenso sforzo difensivo, comunicazione e disciplina... non danno alcun premio. E VanVleet ha distrutto le difese avversarie talmente tante volte che viene da chiedersi se e quando abbia venduto la sua anima al diavolo.

 

Potrà continuare ad essere questo giocatore, nei prossimi anni? Saprà essere ancora decisivo a questo livello? Difficile dirlo. Quel che è certo, però, è che quando vedremo entrare QUEI tiri... non ne saremo più troppo sorpresi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici anche su

  • facebook-logo
  • instagram-social-network-logo-of-photo-c
  • twitter-social-logotype

Archivio AtG:

Around the Game nasce con l’obiettivo di avvicinare gli appassionati italiani alla pallacanestro NBA, attraverso due tipologie di contenuti: i contributi realizzati e pubblicati dai membri interni della redazione (diffusi a titolo gratuito, senza scopo di lucro, protetti da copyright e soggetti a legislazione vigente in materia di diritti d'autore); e articoli tradotti delle testate estere in collaborazione con AtG, pubblicati e tradotti in italiano dalla nostra redazione. I contenuti del secondo tipo, i cui diritti d’autore appartengono alle testate giornalistiche da cui sono stati pubblicati originariamente, sono pubblicati all’interno della sezione “Traduzioni” e vengono selezionati, tradotti e pubblicati da AtG solo dopo la ricezione da parte delle fonti di esplicito ed esclusivo consenso relativo a questa attività.

Around the Game non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza una periodicità prestabilita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, non può essere considerato un prodotto editoriale. Alcune immagini sono prese dal web: se un contenuto è di tua proprietà e vuoi richiederne la rimozione, oppure per qualsiasi questione relativa ai diritti d’autore, ti preghiamo di inviare una mail a questo indirizzo: pr.aroundthegame@gmail.com
 

Fondatore e Caporedattore: Andrea Lamperti -  Fondatore e Web Manager: Ferdinando Dagostino

© 2017 by Around the Game.  Prodotto da FerdinandoDagostino.com