DeAndre ha davvero 'imparato' a tirare i liberi?

November 2, 2018

 

Nel 2017/18 il miglioramento in lunetta, improvviso ed inatteso, di Andre Drummond, che aveva chiuso con oltre il 60% dopo cinque annate in NBA segnate da una distratrosa media inferiore al 40%. Ed ecco quest'anno il "capitolo 2" della saga, il cui protagonista è DeAndre Jordan

 

Il centro ex Clippers - arrivato l'estate scorsa a Dallas con un contratto da un anno ($24M) - si è presentato alla corrente stagione con il 44%. Un cambio di maglia e 34 tiri liberi dopo, ecco che DJ è arrivato all'82%.

 

Ottantadue!

 

Il suo - se contestualizzato, incredibile - 28/34 lo inserisce dopo le prime 9 partite di Regular Season tra i 55 migliori "specialisti" dell'NBA in questa statistica, con un tasso di conversione momentaneamente superiore a Kevin Love, Paul George, Kyrie Irving, Kyle Lowry, James Harden e molti altri. Ma come, DeAndre?

 

Lo stesso che ha battuto uno dei (pochissimi) peggiori tiri liberi della storia di questo Gioco?
 

 

A proposito, mi sembrava doveroso offrirvi l'inquietante fermoimmagine nel momento dell'impatto della palla con il tabellone:

 

 

Lo stesso Jordan che dalla lunetta, durante i suoi dieci anni a Los Angeles, ha regalato ai fan (soprattutto avversari) un'imbarazzante collezione di airball?

 

 

Lo stesso che è stato frequente bersaglio dell'hack-a-Jordan, lo stesso del "no ice cream"? Proprio così. 

 

Chiudere la stagione sopra l'80% è chiaramente un miraggio, guardando sul termine delle 82 partite. Avvicinarsi, anche solo lontamente, sarebbe già un successo. Un enorme successo. Aggirarsi, insomma, tra il 70% e il 75%  vorrebbe dire posizionarsi appena alle spalle di centri come Al Horford, Draymond Green e DeMarcus Cousins... giocatori leggermente meglio di lui nelle conclusioni da fuori. Delle ragioni di ottimismo, che risiedono nella sua rinnovata fiducia e meccanica di tiro, ci sono.

 

Aver cambiato aria, ovvero aver cominciato un nuovo lavoro sul proprio tiro, con un nuovo staff tecnico, ha sicuramente aiutato DeAndre ad affrontare la questione più seriamente, e soprattutto produttivamente, che mai. Il suo sguardo oggi è evidentemente più sicuro e meno "angosciato" quando si presenta in lunetta - certo, i risultati aiutano. Per ora.

 

La meccanica è più fluida (non è Kevin Durant, ma "spezza" meno il movimento). Il gomito sottostante la mano guida ha un angolo leggermente più corretto rispetto a prima (anche qui, tutto è relativo) e questo consente una presa migliore della palla. E soprattutto i piedi, che sono più staccati e con il sinistro decisamente più avanti rispetto al destro - cosa che gli permette di piegare le gambe e distenderle in un modo molto più naturale. 

 

 

Non credete nei miracoli?

DJ ha ancora una settantina di partite, e 250/300 tiri liberi circa, per farvi e farmi ricredere. 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici anche su

  • facebook-logo
  • instagram-social-network-logo-of-photo-c
  • twitter-social-logotype

Archivio AtG:

Around the Game nasce con l’obiettivo di avvicinare gli appassionati italiani alla pallacanestro NBA, attraverso due tipologie di contenuti: i contributi realizzati e pubblicati dai membri interni della redazione (diffusi a titolo gratuito, senza scopo di lucro, protetti da copyright e soggetti a legislazione vigente in materia di diritti d'autore); e articoli tradotti delle testate estere in collaborazione con AtG, pubblicati e tradotti in italiano dalla nostra redazione. I contenuti del secondo tipo, i cui diritti d’autore appartengono alle testate giornalistiche da cui sono stati pubblicati originariamente, sono pubblicati all’interno della sezione “Traduzioni” e vengono selezionati, tradotti e pubblicati da AtG solo dopo la ricezione da parte delle fonti di esplicito ed esclusivo consenso relativo a questa attività.

Around the Game non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza una periodicità prestabilita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, non può essere considerato un prodotto editoriale. Alcune immagini sono prese dal web: se un contenuto è di tua proprietà e vuoi richiederne la rimozione, oppure per qualsiasi questione relativa ai diritti d’autore, ti preghiamo di inviare una mail a questo indirizzo: pr.aroundthegame@gmail.com
 

Fondatore e Caporedattore: Andrea Lamperti -  Fondatore e Web Manager: Ferdinando Dagostino

© 2017 by Around the Game.  Prodotto da FerdinandoDagostino.com