L'inizio dell'era Cousins nella Bay Area

January 21, 2019

 

©️ Ronaldglover72

 

 

Il debutto di DeMarcus Cousins con i Golden State Warriors è filato liscio, senza alcun intoppo. Il nuovo membro della franchigia californiana ha messo a referto 14 punti conditi da 6 rimbalzi e 3 assist, il tutto di fronte a numerosi membri della famiglia e amici, aiutando Golden State a portare a casa una vittoria in trasferta contro i Los Angeles Clippers.

 

 

L'uomo conosciuto al mondo come "Boogie" ha messo in scena il suo tanto atteso debutto con i Warriors quasi un anno dopo la rottura del tendine d'Achille, avvenuta un venerdì sera qualunque, contro Houston, quando ancora era membro dei New Orleans Pelicans. Il centro nativo dell'Alabama ha firmato quest'estate, da Free Agent, un contratto con la franchigia campione in carica, quando ancora stava affrontando la riabilitazione dall'infortunio. Spostando così ancora di più gli equilibri della Lega.

 

Cousins è partito in quintetto al fianco di Steph Curry, Klay Thompson, Kevin Durant e Draymond Green.

Non sono sicuro che nella storia della NBA ci sia mai stato un quintetto iniziale formato da 5 All-Stars all'apice delle loro carriere.

 

Il suo primo canestro come Warrior arriva con ancora 10:35 sul cronometro del primo quarto, schiacciando al ferro con la mano destra dopo un pick&roll con Kevin Durant. All'inizio dell'ultimo quarto di gioco, poi, con Golden State al comando con 9 punti di margine, DMC mette a referto due triple nel giro di 30 secondi, aiutando la franchigia californiana a scavare un solco che i Clippers non sono più stati in grado di risalire. Giocando senza alcuna restrizione sul minutaggio, il tabellino del nuovo arrivato in casa Warriors recitava alla fine: 14 punti, 6 rimbalzi, 3 assist, una stoppata e una palla recuperata, con soli 15 minuti giocati (anche e soprattutto a causa dei 6 falli).

 

Se c'è mai stata una debolezza nel fornitissimo arsenale di Golden State è stata quella di avere una scarsa pericolosità in post basso. Cousins non solo colma questa mancanza, ma migliora sensibilmente i Warriors sotto ogni punto di vista. Per un centro con la sua fisicità, le abilità che possiede nelle più svariate situazioni del gioco lo rendono unico - essendo un gran passatore, come ha dimostrato negli anni precedenti, un realizzatore dal post basso di livello assoluto e da non sottovalutare anche nel tiro da tre punti.

 

Il caos è scoppiato quando il 2 luglio Cousins ha firmato il suo contratto con Golden State, alimentando ancora di più le voci di come i Warriors sarebbero stati a tutti gli effetti imbattibili con l'aggiunta del centro ex Pelicans. Ebbene, 14 punti in 15 minuti al debutto, e tutto fa pensare che non si possa che migliorare...Mentre molti, al di fuori della Bay Area, scuotono la loro testa con grande disappunto per quello che la NBA sta diventando, ci sono altri che aspettano di vedere quanto questa squadra porrà in alto l'asticella. 

 

 

 

 

©️ Ronaldglover72

 

Questo articolo, scritto da Ronald Glover per Ronaldglover72 e tradotto in italiano da Andrea Miotti per Around the Game, è stato pubblicato in data 19 gennaio 2019.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici anche su

  • facebook-logo
  • instagram-social-network-logo-of-photo-c
  • twitter-social-logotype

Archivio AtG:

Around the Game nasce con l’obiettivo di avvicinare gli appassionati italiani alla pallacanestro NBA, attraverso due tipologie di contenuti: i contributi realizzati e pubblicati dai membri interni della redazione (diffusi a titolo gratuito, senza scopo di lucro, protetti da copyright e soggetti a legislazione vigente in materia di diritti d'autore); e articoli tradotti delle testate estere in collaborazione con AtG, pubblicati e tradotti in italiano dalla nostra redazione. I contenuti del secondo tipo, i cui diritti d’autore appartengono alle testate giornalistiche da cui sono stati pubblicati originariamente, sono pubblicati all’interno della sezione “Traduzioni” e vengono selezionati, tradotti e pubblicati da AtG sono dopo la ricezione da parte delle fonti di esplicito ed esclusivo consenso relativo a questa attività.

Around the Game non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza una periodicità prestabilita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, non può essere considerato un prodotto editoriale. Alcune immagini sono prese da internet e quindi considerate di libero utilizzo, soprattutto nel caso in cui appartenenti alle testate in collaborazione con il nostro progetto. Se un'immagine o un contenuto è di tua proprietà e vuoi richiederne la rimozione, oppure per qualsiasi questione relativa ai diritti d’autore, ti preghiamo di inviare una mail a questo indirizzo: pr.aroundthegame@gmail.com
 

Fondatore e Caporedattore: Andrea Lamperti -  Fondatore e Web Manager: Ferdinando Dagostino

© 2017 by Around the Game.  Prodotto da FerdinandoDagostino.com