L'intervista: Bogdan Bogdanovic

November 29, 2019

 

 

 

Torna l'NBA Saturdays, la gara del sabato (ore 23:00) presentata da NBA2K20, che vedrà protagonisti i Sacramento Kings (7-10) contro i Denver Nuggets (13-3), partita che verrà trasmessa su Sky Sport, canale 206.

 

Per quest'occasione, l'ala serba dei Kings Bogdan Bogdanovic ha rilasciato alcune dichiarazioni sui temi più "caldi" attualmente nel panorama cestistico americano. A partire dal connazionale Nikola Jokic, suo avversario nella gara di sabato, fino al giovane ed europeo (e forse giocatore NBA in assoluto) più "chiacchierato" del momento, Luka Doncic, passando dalle contender per lo scettro della Western Conference e dal momento della squadra.

 

Ecco, di seguito, le parole del talento serbo.

 

 

Sull’inizio di stagione:

 

“Abbiamo iniziato con il piede sbagliato, avevamo bisogno di tempo perché l’allenatore potesse adattarsi alla squadra. Abbiamo nuovi compagni, nuovi schemi di gioco, ma ora abbiamo trovato il ritmo giusto, che ci consentirà di compensare la brutta partenza. Cerchiamo di guardare avanti, la stagione è ancora lunga, la partita di sabato contro Denver è solo una delle tante ma è molto importante per noi, perché è in casa ed è l’ultima contro di loro sul nostro campo”.

 

 

Sui Denver Nuggets:

 

“Penso che Denver rientri tra le prime tre squadre della Western Conference e della Lega. In questa stagione stanno giocando in maniera fenomenale, come anche l’anno scorso. Stanno cercando di migliorare proprio come noi. Con loro abbiamo già giocato una volta e ci conosciamo bene: sarà una bella partita, dal risultato incerto, come in passato. Penso che possiamo fare molto meglio, soprattutto in attacco: nell’ultima partita abbiamo giocato bene in difesa, vedremo che cosa succederà questa volta”.

 

 

Su Nikola Jokic:

 

“E’ sempre bello vedere compagni di Nazionale in altre squadre della Lega, ma questa per noi sarà solo un’altra partita. Mi piace giocare contro di lui, è un top player e uno dei migliori centri dell'NBA, e in questa stagione lo sta dimostrando ancora. Sarà una bella sfida... spero che gli capiti una brutta giornata!”.

 

 

Sulle altre squadre ad Ovest:

 

“Sicuramente le sorprese più positive sono i Los Angeles Lakers e i Dallas Mavericks. Entrambe stanno giocando una grande pallacanestro, ma i Lakers hanno probabilmente i due migliori giocatori della Lega nel loro ruolo. Anthony Davis e LeBron James sono i leader della squadra. Invece i Portland Trail Blazers, per me, hanno un po’ deluso. Hanno avuto il peggior inizio di stagione tra le squadre che vedo come favorite nella Western Conference”.

 

 

Su Luka Doncic:

 

“E’ fenomenale, lui stesso ha ammesso che non si aspettava di giocare così bene. Luka è un gran lavoratore, ha molto talento e sembra migliorare di anno in anno. Ci conosciamo, siamo amici, ma giochiamo contro e non vediamo l’ora di farlo ancora in futuro. Ci studiamo a vicenda, sappiamo bene come gioca l’uno e come gioca l’altro. In fin dei conti, ognuno sta cercando di esprimere il proprio gioco come meglio può. Lui sta avendo un inizio di stagione eccezionale, ma non abbiamo ancora giocato contro: vedremo cosa accadrà quando ci troveremo di fronte, sarà sicuramente interessante”.

 

 

Sulle sue prestazioni:

 

“Cerco sempre di fare la mia parte e di farmi trovare pronto. Non m’interessa cosa dice la gente, penso solo a me stesso e al mio lavoro, cerco di essere soddisfatto del mio gioco dando il meglio di me”.

 

 

Sui possibili miglioramenti dei Kings:

 

“Credo che possiamo migliorare in attacco e in difesa. Dobbiamo comunicare meglio quando difendiamo, dobbiamo migliorare ancora alcune letture di gioco e trovare più punti facili in transizione. Complessivamente abbiamo bisogno di maturare più esperienza e giocare il più possibile di squadra”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici anche su

  • facebook-logo
  • instagram-social-network-logo-of-photo-c
  • twitter-social-logotype

Archivio AtG:

Around the Game nasce con l’obiettivo di avvicinare gli appassionati italiani alla pallacanestro NBA, attraverso due tipologie di contenuti: i contributi realizzati e pubblicati dai membri interni della redazione (diffusi a titolo gratuito, senza scopo di lucro, protetti da copyright e soggetti a legislazione vigente in materia di diritti d'autore); e articoli tradotti delle testate estere in collaborazione con AtG, pubblicati e tradotti in italiano dalla nostra redazione. I contenuti del secondo tipo, i cui diritti d’autore appartengono alle testate giornalistiche da cui sono stati pubblicati originariamente, sono pubblicati all’interno della sezione “Traduzioni” e vengono selezionati, tradotti e pubblicati da AtG sono dopo la ricezione da parte delle fonti di esplicito ed esclusivo consenso relativo a questa attività.

Around the Game non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza una periodicità prestabilita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, non può essere considerato un prodotto editoriale. Alcune immagini sono prese da internet e quindi considerate di libero utilizzo, soprattutto nel caso in cui appartenenti alle testate in collaborazione con il nostro progetto. Se un'immagine o un contenuto è di tua proprietà e vuoi richiederne la rimozione, oppure per qualsiasi questione relativa ai diritti d’autore, ti preghiamo di inviare una mail a questo indirizzo: pr.aroundthegame@gmail.com
 

Fondatore e Caporedattore: Andrea Lamperti -  Fondatore e Web Manager: Ferdinando Dagostino

© 2017 by Around the Game.  Prodotto da FerdinandoDagostino.com